GUARDA COME AVVIENE L’INCISIONE A LASER PERSONALIZZATA

La filosofia dell’azienda e il processo di creazione di Maserin Croz, uno dei coltelli per il trattamento della spoglia migliori del mondo.

Viaggio nel cuore produttivo delle Coltellerie Maserin di Maniago, per capire come nasce il celebre lama fissa per il cacciatore di ungulati.

Il Croz è pronto, dopo il fissaggio delle viti, l’ultimo lavoro, manuale come altre fasi di produzione.

Un po’ di storia.

Prima di raccontare come nasce il coltello da caccia Maserin Croz, caliamoci nell’azienda, con un po’ di storia.

Le Coltellerie Maserin hanno iniziato la produzione di coltelli dal 1960 a Maniago, un luogo tanto dedito alla lavorazione delle lame da essere conosciuto come “la città dei coltelli “.

Fervido Maserin, classe 1934, prima di fondare le omonime coltellerie ha iniziato a lavorare a 14 anni come operaio in una fabbrica che produceva coltelli, forbici e attrezzi per l’agricoltura.

Dopo il servizio militare, ha fondato la sua piccola azienda in uno spazio dove produceva componenti per le grandi aziende e dove ha iniziato a fare i propri modelli, tra i quali i famosi e classici “stiletti” a molla, tipici della tradizione maniaghese.

Da allora il numero dei modelli è costantemente cresciuto fino a quando, nel 1985, forte dei successi ottenuti costruì la attuale fabbrica di 3.000 metri quadri. All’interno del capannone si svolgono tutte le fasi della produzione dei coltelli, ancora con approccio orgogliosamente artigianale, anche se l’azienda è dotata dei più moderni macchinari a tecnologia Laser e CNC.

Fervido Maserin, seduto, con alle sue spalle i figli e il nipote. in una foto di qualche anno fa.
Fervido Maserin, seduto, con alle sue spalle i figli e il nipote. in una foto di qualche anno fa.

Le Coltellerie Maserin sono un’azienda a conduzione famigliare, con i figli di Fervido, Gianfranco, Maurizio e Claudia, che portano oggi il nome di Maniago nel mondo.  

L’azienda ha acquisito la certificazione NATO NCAGE AJ988 e UNI EN ISO 9001:2015. E aderisce al QM (Qualità Maniago) ente che garantisce la provenienza e la qualità dei materiali.

Coltellerie Maserin è stata la prima azienda in Italia ad avviare una collaborazione con maestri coltellinai italiani e stranieri e ad avere un proprio marchio registrato per i coltelli sport.

È proprio questa tendenza a cercare la collaborazione dei più competenti designer, ma anche utilizzatori, che ha portato all’idea di Croz.

Come nasce Maserin Croz

Croz significa roccia, la roccia delle montagne, nel dialetto del suo ispiratore Ettore Zanon, che ha dettato ai Maserin le linee e le caratteristiche di questo coltello, che rappresenta quanto di meglio si possa concepire per il trattamento della spoglia degli ungulati.

Ettore Zanon, che ha disegnato il croz, in un'immagine che mostra il background culturale venatorio dietro al coltello.
Ettore Zanon, che ha disegnato il croz, in un’immagine che mostra il background culturale venatorio dietro al coltello.

Ettore Zanon è un’autorità indiscussa nel panorama italiano della caccia di selezione: oltre ad essere cacciatore da sempre nella sua Val di Rabbi, ai confini con il Parco Nazionale dello Stelvio, Ettore è una firma notissima sulla stampa venatoria, uno dei creatori della prestigiosa Obora Hunting Academy, e il coordinatore dell’Accademia Ambiente Foreste e Fauna del Trentino, che si occupa in particolare di formazione venatoria.

Tutte le fasi di produzione del Croz si svolgono all’interno delle Coltellerie Maserin, che hanno sposato l’idea dell’eccellenza anche nei materiali, con la lama importante in acciaio acciaio N690, 60 HRC, uno dei migliori al mondo, con alto contenuto di carbonio e una durezza che consente di operare bene senza perdere il filo.

Le lame del Croz sono pronte per la molatura.
Le lame del Croz sono pronte per la molatura.

Si parte con il taglio della lama da una lamiera di mm. 4 di spessore, utilizzando tecnologia Laser; la lama grezza viene quindi portata su macchine CNC per realizzare la seghettatura e la zigrinatura del dorso, e quindi viene arrotata tramite molatura.

Il manico, realizzato in resina ad alta resistenza G-10, viene anch’esso tagliato tramite tecnologia Laser, mentre l’assemblaggio e l’affilatura sono affidate alle mani specializzate di chi lavora nella fabbrica.

Il laser ha appena tagliato con precisione le guancette in resina G-10 del Croz
Il laser ha appena tagliato con precisione le guancette in resina G-10 del Croz

Una commistione di alta tecnologia industriale di precisione e sapiente lavoro manuale di artigiani coltellinai, che porta a qualcosa di tecnicamente ineccepibile e estremamente piacevole da possedere ed utilizzare.

Il piacere della personalizzazione

Come tutti i coltelli Maserin, è possibile ordinarli sul sito ufficiale www.coltellidacaccia.com, personalizzandoli con l’incisione del proprio nome, o di un logo.

L’ incisione viene fatta con tecnologia Laser utilizzando macchinari che funzionano con laser a fibra: il diametro focale dell’incisore laser è molto piccolo per una maggiore precisione e con un’intensità e una profondità molto alta.

Il risultato così ottenuto è preciso, permanente e estremamente duraturo nel tempo.

Un coltello Maserin con l'incisione delle inziali del suo proprietario.
Un coltello Maserin con l’incisione delle inziali del suo proprietario.
REGALA UN BUONO PER L'ACQUISTO DI UN COLTELLO
REGALA UN BUONO PER L’ACQUISTO DI UN COLTELLO

Altri articoli che ti potrebbero interessare ...